minipiscina

Sapevi che una buona chiusura invernale della minipiscina idromassaggio ti fa arrivare più preparato all’estate? 

Proprio così: chiudere la minipiscina durante il periodo invernale è un ottimo modo per proteggere l’idromassaggio dalle condizioni meteo più impervie. In più semplifica le operazioni di manutenzione e pulizia una volta che la minipiscina sarà riaperta per la bella stagione!

In questo articolo ti spiegheremo come effettuare correttamente la chiusura invernale… e quali operazioni di pulizia fare quando deciderai di riutilizzare la minipiscina idromassaggio in primavera!

Chiusura invernale minipiscina idromassaggio

Quando le lunghe giornate si accorciano e le temperature iniziano a farsi più fredde, potrebbe essere arrivato il momento di chiudere la minipiscina con una copertura invernale. Il clima più rigido scoraggia infatti molte persone a fare sessioni di idromassaggio nella minipiscina esterna… Ecco perché bisogna “correre ai ripari”!

Come abbiamo spiegato in un altro articolo a proposito della chiusura invernale della minipiscina, le possibilità sono due:

  • La prima procedura consiste nell’impostare la funzione Away from Home (disponibile nelle linee CityLine, PeakLine e SwimLine) seguendo le indicazioni riportate nel manuale d’uso: così, l’acqua rimane all’interno della minipiscina e viene filtrata non più di due ore al giorno, mentre la temperatura è mantenuta al minimo con protezione antigelo. In questo modo, la minipiscina resterà piena d’acqua e sarà già pronta per il riutilizzo durante la stagione estiva;
  • La seconda procedura, più complessa, richiede l’intervento del team tecnico di Wellis ed è consigliata solo nel caso in cui non sia possibile controllare la minipiscina durante l’inverno (se, ad esempio, la minipiscina è installata in una seconda casa o in un locale in affitto). Bisogna infatti svuotare la minipiscina, pulirla e smontare alcuni elementi, per poi chiuderla con una copertura invernale.

Riaprire la minipiscina in primavera: le operazioni da fare

Quando finalmente le giornate tornano ad allungarsi e le temperature si alzano, arriva il momento di aprire la minipiscina!

In linea generale, non appena il clima diventa più mite, devi ricordarti di aprire la minipiscina ed effettuare il trattamento acqua per evitare il proliferare di micro batteri e alghe: il caldo, infatti, stimola la formazione di 

Se hai optato per la seconda procedura, bisognerà contattare di nuovo il team tecnico di Wellis per rimettere in funzione la minipiscina. Se invece hai preferito la prima procedura di chiusura invernale dell’idromassaggio, sarà molto facile ricominciare a immergersi, basta solo seguire le seguenti indicazioni per una perfetta disinfezione dell’acqua. Farlo sarà molto semplice!

Prima di tutto regola il pH

Alla riapertura, misura il valore del pH e, in base ai valori, aggiungi il riduttore di pH o l’incrementatore di pH fino a portarlo al valore 7-7.2.

Ricorda che servono 100 grammi di prodotto per diminuire (o aumentare) di 1 unità di pH 1 metro cubo di acqua.

A questo punto, bisogna far miscelare l’acqua attivando l’idromassaggio per almeno 30 minuti affinché il pH si assesti entro i parametri corretti. A questo punto, bisogna lasciare a riposo l’acqua per un giorno ed effettuare una nuova misurazione per essere certi che i valori siano quelli giusti.

Poi aggiungi il dicloro

Quando il pH è corretto e stabile a 7-7.2, bisogna trattare la minipiscina con il cloro. 

In generale, è importante ricordare che il dicloro va aggiunto sempre dopo il correttore di pH!

Il consiglio è di aggiungere 5 grammi di dicloro in polvere per ogni mc di acqua: poi bisogna far partire l’idromassaggio per almeno 10 minuti.

Et voilà, a questo punto, la minipiscina è di nuovo pronta per le tue sessioni di benessere!

Scopri il catalogo delle minipiscine idromassaggio Wellis!

Condividi su