La sauna di Wellisitalia

La sauna di Wellisitalia e i suoi benefici, vediamoli tutti

La sauna di Wellisitalia sarà una nuovissima rubrica incentrata esclusivamente su questi ambienti estremamente caldi, dall’utilità ricca di significato e dove ogni persona prova sensazioni di benessere differente a seconda dei casi e delle situazioni. Noi di Wellisitalia, esperti da tantissimi anni di saune finlandesi e saune infrarosso, abbiamo deciso di mettere la nostra conoscenza nelle mani di tutti e consegnare il nostro know-how nelle vostre mani, così ognuno di voi potrà fare la sua esperienza migliore nel settore.

Le saune di Wellisitalia

I benefici della sauna

L’alta temperatura all’interno della sauna e il vapore che ne deriva, provoca un aumento considerevole della sudorazione corporea, dilatando i pori della pelle. Infatti con il caldo le tossine presenti nella nostra pelle e altri depositi (pelle morta, sebo, ecc) cominciano a lasciare il nostro organismo attraverso il sudore.

Le persone che decidono di fare una sauna molto spesso sentono una sensazione di freschezza e sperimentano miglioramenti della propria salute, fatti che non sono assolutamente una coincidenza: il proprio corpo si disintossica da tutti i prodotti di scarto della nostra pelle sudando e contemporaneamente i muscoli si rilassano favorendo il benessere personale.

Il vapore stimola la circolazione sanguigna in ogni parte del corpo (ricordiamo infatti che in una sauna è consigliato entrare nudi, o al massimo con una mutanda leggera di cotone), incluse articolazioni e muscolature; di conseguenza aumenta l’apporto di ossigeno nei tessuti il che è fondamentale per la rigenerazione cellulare.

Non bisogna confondere però la sudorazione in sauna con la perdita di peso. E’ sì un dato di fatto che le saune abbiano un’efficacia enorme sul metabolismo, infatti lo accelera e ne aumenta l’efficacia, ma non per questo si deve fare una sauna in sostituzione ad una buona dieta. Trascorrere 15-20 minuti all’interno di una sauna Wellisitalia equivale ad una camminata veloce di un’ora o ad una sessione di allenamento leggera.

L’uso regolare della sauna può aiutare anche ad alleviare la tensione nervosa, le persone con difficoltà a dormire amano particolarmente la sauna perché il suo utilizzo costante favorisce un sonno profondo e rilassante aumentando il benessere psicofisico.

Ma andiamo al dunque, rispondiamo ad uno dei quesiti più richiesti riguardo la sauna: finlandese o infrarosso? Quali sono i benefici di entrambe? Qual è la differenza?

Sauna Finlandese

La sauna finlandese ha una temperatura consigliata che si aggira attorno ai 75-90 °C ed è altamente consigliata a persone con disturbi cardiovascolari.

  • La sauna finlandese Wellisitalia ha un effetto tonificante su tutto il corpo, migliora il metabolismo e aiuta la pelle a liberarsi delle tossine presenti al suo interno. Durante una sauna finlandese, il nostro battito risulta accelerato, i pori si dilatano, i vasi sanguigni si espandono e il sangue raggiunge tutto il corpo in maniera capillare;
  • si è constatato un notevole miglioramento anche in persone affette da allergie, eczemi cutanei, disturbi infiammatori e insufficienza muscolare;
  • noi di Wellisitalia consigliamo di fare una sauna finlandese almeno due volte alla settimana, aspettando che raggiunga la temperatura impostata prima di entrare e rilassarsi profondamente.

Sauna Infrarosso

  • La sauna infrarosso ha una temperatura notevolmente più bassa, infatti noi consigliamo di impostarla tra i 35-45 °C mantenendo comunque un alto livello di efficienza ed è adatta alle persone che non sopportano temperature troppo elevate;
  • il cuore della sauna infrarosso è un riscaldatore altamente tecnologico che emette un raggio invisibile di energia di determinate lunghezze d’onda che penetrano nella pelle ad una profondità ben precisa, compresa tra i 3,5 e i 4 cm, provocando una sudorazione 3-4 volte più intensa del normale;
  • all’interno della sauna infrarosso la sudorazione avviene anche attraverso le ghiandole sebacee (oltre che dalle ghiandole sudoripare), cosa molto importante perché molte sostanze tossiche presenti nella pelle non sono solubili in acqua ma presenti nel grasso corporeo;
  • durante una sauna finlandese, il 97% del sudore è costituito da acqua, durante una sauna infrarosso l’80% del sudore è acqua, il 20% è grasso (più vari elementi, colesterolo, sostanze liposolubili, ecc);
  • le lampade particolari utilizzate utilizzano le onde luminose per riscaldare il corpo della persona, senza necessariamente riscaldare l’intero ambiente, così facendo si mantengono temperature inferiori rispetto ad una sauna finlandese ma il livello di sudorazione è molto simile.